In partenza per “Porto Azzurro da scoprire”

Caro amore mio, domani sarà un giorno importante. Per la prima volta, dopo la tua scomparsa, tornerò a fare quello che facevo nella nostra vita prima del cancro.

Quando Tommaso e Francesco mi hanno chiesto di partecipare al blog tour Porto Azzurro da scoprire   per Tuscany Buzz ho avuto paura ad accettare la loro proposta. Ho avuto paura di non essere in grado di fare un buon lavoro, di tornare nei luoghi dove io e te abbiamo trascorso momenti di immensa felicità.

Ricordi quando, con Matteo e Stefano, in bici, vi avventuraste su profumati sentieri incorniciati dal magnifico mare elbano? Eri felice, sorridente, avevi la maglia con il maialino, quella che ti piaceva tanto, la tuta che hai portato fino agli ultimi giorni della tua giovane vita, gli occhiali da sole che ora mi ricordano impietosamente la tua assenza, i calzini viola le scarpe con cui hai attraversato il ponte delle anime pure, per raggiungere la luce dove ora ti trovi. La borsetta a tracolla, una borsetta che pesava sempre tantissimo, ti prendevo in giro perché pesava quasi come il mio zaino e si sa quanto le borse delle donne siano piene di inutili sciocchezze.

Amore mio, sarà difficile tornare a fare quello che facevo prima, senza di te. Spesso mi accompagnavi nei luoghi meravigliosi che ho visitato prima che la maledetta bestia con il buco sconvolgesse le nostre vite e probabilmente, se le cose fossero andate come tutti ci avevano detto dopo la diagnosi, tu saresti ancora qui, accanto a me, in partenza per l’isola d’Elba.

Caro amore mio, saranno tre giorni importanti. Mi sento come se dovessi ripetere l’esame di maturità ma so che sarai te a darmi la forza, so che mi darai i tuoi occhi per vedere quelle foto che oggi non riesco più a vedere, so che mi sarai vicino. 

Silvanino amore mio, ti amo tanto. 

 

Condividi e seguimi sui social:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *